Oggi andiamo a vedere alcuni giocatori, anche dai nomi importanti, che sono in odore, chi più chi meno, di taglio o cessione via trade, che farebbero gola al nostro team.

Dato un spazio cap, dopo i presunti tagli di cui avevamo già parlato qui >>( http://patriotreign.playitusa.com/cultura/il-salary-cap-attuale-facciamo-due-conti/ ) consistente ma che non permette spese pazze e considerando le nostre varie need, grazie all’ausilio del portale overthecap.com, ho dato un’occhiata a possibili tagli illustri in giro per la lega, che potrebbero riscuotere interesse da parte di Belichick e Caserio.

O F F E N S E  (by Matteo Fini)

DeMarco Murray – RB Titants: è un running back con ancora della benzina nel serbatoio ma il suo cap hit di circa 6.5M, con zero dead money, è alto e poco conveniente. La prima opzione è una ristrutturazione con allungamento del contratto in essere altrimenti il taglio è possibile. Se così fosse potrebbe fare al caso nostro nonostante non sia, di recente, stato utilizzato negli ST.

Kelvin Benjamin – WR Bills: il prezzo pagato dai Bills alla deadline è stato consistente ma Benjamin non ha reso come sperato, per il 2018 ha un salario elevato che non coincide con il suo calo di produzione visto nei recenti anni. Se non dovesse prolungare con Buffalo e dovesse essere tagliato potrebbe essere una buona soluzione, visto che un elemento di tale stazza manca nel nostro reparto WR.

Dez Bryant – WR Cowboys: Dopo il suo rinnovo tre stagioni fa, complice anche qualche cambiamento in quel di Dallas, le sue produzioni sono un po’ scemate e il numero di drop si è leggermente alzato. Si parla di Dallas, quindi Jerry Jones, alias non si sa mai cosa abbia in testa, certo è che i suoi 16,5M di cap hit sono tanti e se non dovesse accettare una “redo” potrebbe essere tagliato, nel caso rimangono valide le stesse parole su Benjamin riguardo il fit nel nostro reparto WR. Dallas così facendo libererebbe circa 8M per questa stagione e fino a 12M nel 2019.

Demaryius Thomas/ Emmanuel Sanders – WRs Broncos: Denver, se dovesse risolvere la questione QB tramite free agency, potrebbe aver necessità di qualche taglio eccellente come i due ricevitori citati. Anche se entrambi sono sulla soglia dei trent’anni e oltre in squadre dove i compiti vengono ben suddivisi potrebbero essere dei buoni fit. Non è un mistero inoltre, che Sanders sia stato molto vicino ai Pats qualche anno fa e che sarebbe il ricevitore perfetto per il playbook di Brady.

Jordy Nelson/Randall Cobb – WRs Packers: sarà difficile che in casa Green Bay paghino, per il 2018, 3 ricevitori (Nelson-Cobb-Adams) oltre i 10M. La situazione andrà monitorata anche se, è bene sottolineare, che Jordy Nelson è per Rodgers ciò che Edelman è per Brady, difficile pertanto vederlo lontano da Green Bay. Discorso diverso per Cobb, dopo la firma di Adams in dicembre, il suo cap hit è incongruente con la produzione e un taglio con conseguente risparmio di cap potrebbe aiutare la squadra del Wisconsin a costruire un roster ancora più competitivo per raggiungere i traguardi che Aaron merita.

Cordy Glenn – LT Bills: la situazione nel ruolo di left tackle, come abbiamo già sottolineato, dipenderà molto da cosa deciderà di fare il nostro Nate Solder. Senza passare dal draft una soluzione medio/buona, nonostante abbia saltato 16 partite negli ultimi due anni, è Glenn dei Bills. Questi ultimi, prima di vagliare l’ipotesi taglio, quasi sicuramente cercheranno partner per una trade, anche se il suo cap hit da 11.25M potrebbe scoraggiare i più.

< All’elenco stilato da Matteo, che si è occupato dei possibili tagli d’interesse per gli attaccanti, aggiungerei un paio di nomi : prima di tutto quello di Adrian Peterson, giocatore nettamente in calo rispetto ai fasti di anni fa, ma che potrebbe trovare a Foxborough, mediante un utilizzo più congruo alla sua età ed al suo stato di forma, la dimensione perfetta per cercare un anello ed apportare talento e classe in un ruolo spesso bistrattato in New England, ed i Cardinals potrebbero liberare circa 3M.

A seguire azzarderei quello di Jordan Reed, tight end dei Redskins; nei 5 anni di carriera a Washington Reed non è mai stato in grado di completare tutte e 16 le gare di stagione, perchè il suo talento cristallino è stato da sempre bersagliato dagli infortuni. Se i Redskins decidessero di procedere al taglio, risparmiando più di 8M per la tagione 2018, il mercato dei tight ends guadagnerebbe un pro bowler che se dovesse rimanere sano farebbe la differenza per molte squadre >

Francesco

D E F E N S E  (by Francesco Cugusi)

Aqib Talib – CB Broncos : I Broncos hanno messo sul mercato il veterano, che fece già tappa a Foxborough qualche stagione fa; molti indicano l’ex Patriots come il partner perfetto per Gilmore, dopo la tumultuosa stagione di Butler che sembra anche essere l’ultima con la nostra maglia. Pochi i riscontri raccolti da Denver, che non trovasse un trade partner soddisfacente dovrebbe procedere al taglio, se non altro per liberarsi dei 10M di cap occupati dal difensore.

Brian Cugshing – LB Texans : Se Houston decidesse di alzare bandiera bianca sul complesso rapporto che hanno avuto col fortissimo linebacker negli ultimi anni (moltissimi infortuni e sospensioni multiple per sostanze vietate), sarebbe il profilo perfetto per le varie operazioni di recupero veterani di Bill Belichick e Houston libererebbe più di 7M; 31 anni, un passato di infortuni alle spalle ed una testa matta, ma è anche vero che se ci siamo lamentati che ci mancavano i picchiatori che incutessero timore agli avversari, lui sarebbe perfetto.

Muhammad Wilkerson – DL Jets : Che Wilkerson sia ai ferri corti coi Jets si sa da tempo, da quando a Dicembre fu un “healthy scratch” per un match. Lui e i suoi 20M di cap hit sono pronti a salutare la grande mela, e potrebbe essere l’elemento versatile perfetto da affiancare a Brown e Butler nel centro della linea, ma avrà un costo elevato perchè dovesse essere tagliato non saremmo certo gli unici a bussare.

Elvis Dumervil – OLB 49ers : San Francisco è ancora uno dei teams con più spazio salariale nonostante il mega contratto a Jimmy Garoppolo; Potrebbero comunque voler guadagnare circa 4M di spazio tagliando il veterano Dumervil, che ha comunque apportato un rispettabile 6.5 sacks, ma ormai il suo ruolo può solo essere da rotazione e non più da protagonista, mentre da noi potrebbe benissimo affiancare i giovani Rivers e Wise ed aggiungere talento ed esperienza ad un prezzo davvero modico, discorso che vale anche per lo stesso James Harrison.

Matteo Fini e Francesco Cugusi _ @PatriotReign

Written by francescoc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *